LA QUADRERIA DORIA

AI primo piano nelle “sale Doria” sono collocate alcune tele della quadreria. Il castello veniva utilizzato dai Principi per brevi soggiorni stagionali in occasione delle battute di caccia, fatto che spiega l’invio da Genova di tanti dipinti con soggetti venatori per essere posti a decorazione delle pareti nella dimora di Melfi. La serie di quindici tele con soggetti di caccia, un nucleo di opere di soggetto sacro, oltre al telero raffigurante lo Stato di Melfi, costituiscono il corpus della Raccolta melfitana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *